Roma: Comunità il Casale Vecchio

La Comunità del Casale è nata nel 1996 al di fuori del contesto di MCF, che ha conosciuto solo una decina di anni dopo, scoprendo una immediata consonanza di approccio e di valori.
La maggior parte dei componenti delle quattro famiglie proviene da una precedente esperienza comunitaria come fondatori e volontari residenti di una delle prime case-famiglia per adolescenti in affido.
Alle origini della comunità c’è un rapporto stretto fin dalle origini con la famiglia comunitaria della Collina di Reggio Emilia e l’accompagnamento della Comunità del Mattino di Roma, ma necessariamente il nostro modello comunitario si è costruito con una sua autonomia e senza riferimenti “esemplari”. Abbiamo quindi alcune significative differenze rispetto alle comunità di MCF, in particolare nel fatto che viviamo tutti insieme in un unico grande appartamento, di nostra proprietà e con un sistema di cassa comune differente da quello dell’assegno in bianco.
Nello stesso complesso di casali, situato in nell’ambito di un parco naturale solo pochi chilometri fuori del raccordo anulare di Roma, vivono altre 8 famiglie che costituiscono un secondo livello comunitario di villaggio solidale.
In una porzione di terreno di pertinenza del casale è stata avviata nel 2019, per iniziativa del nodo di Roma di MCF, una cooperativa agricola nella forma di CSA (comunità a supporto dell’agricoltura) denominata “semi di comunità” che ha attualmente circa 200 soci, di cui 3 lavoratori e molti collaboratori volontari.

Nodo Roma

via Prato della Corte 1602/A 00123 ROMA

Marco Balsi: marco.balsi@gmail.com